Confindustria Canavese e IIS Rivarolo Aldo Moro in un progetto per avvicinare i giovani al lavoro

Tempo di lettura:3 Minuti, 22 Secondi

Laboratori di Imprenditorialità” è il nome del progetto promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori e dal Gruppo GAM (Aziende Metalmeccaniche e Manifatturiere) di Confindustria Canavese, in collaborazione e con il supporto della Camera di commercio di Torino, per favorire e rafforzare il collegamento del sistema formativo con il sistema imprenditoriale locale e, nello specifico, finalizzatoa farecomprendere agli studenti le sfide che le imprese si trovano a dover affrontare quotidianamente per essere maggiormente competitive nell’attuale panorama economico. L’8 giugno si è svolto l’evento conclusivo presso l’IIS Aldo Moro di Rivarolo Canavese.

70 i giovani partecipanti, tutti studenti della sezione tecnica dell’Istituto e frequentanti gli indirizzi di Meccanica, Meccatronica ed Energia e di Elettronica ed Elettrotecnica. Per loro nel corso dell’anno scolastico sono stati organizzate visite in azienda, incontri con imprenditori e la partecipazione a un evento sul tema della transizione digitale e green organizzato dal Digital Innovation Hub Piemonte. Fulcro centrale del progetto, invece, è stato un lavoro di coprogettazione che gli studenti hanno realizzato assieme ai loro professori di elettronica e meccanica, con il supporto di alcuni imprenditori.

All’attenzione dei giovani partecipanti è stata portata un’esigenza concreta, il cui soddisfacimento da parte dell’impresa/imprenditore richiedeva la ricerca di una soluzione inedita, efficace ed efficiente. E’ stata individuata un’azienda nell’ambito del settore manifatturiero che si occupa di automazione destinata al settore agricolo e gli studenti nel corso dei laboratori hanno realizzato il prototipo di una serra automatizzata. Si è trattato di un’interessante esperienza formativa durante la quale imprese, studenti e docenti hanno operato fianco a fianco in un’attività che ha permesso di valorizzare l’efficace collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti.

Le attività sono state messe in atto con il duplice obiettivo di:

  1. favorire lo sviluppo di particolari competenze trasversali quali problem solving, lavoro di gruppo, creatività, capacità di comunicazione e finalizzazione al risultato;
  2. orientare in modo concreto al lavoro o fornire agli studenti strumenti di conoscenza utili per una scelta più consapevole dei loro percorsi formativi.

Confindustria crede fermamente che sia imperativo lavorare fianco a fianco con le scuole sia per favorire l’inserimento dei giovani in azienda sia per rafforzare il ruolo sociale e collettivo delle imprese a favore della comunità: questa la ragione per cui è necessario porre tutta l’attenzione e tutti gli sforzi necessari nel promuovere uno scambio continuativo di informazioni con la scuola che deve essere ogni giorno fitto ed efficace”, dichiara Ambra Michela, presidente del GGI. “I giovani rappresentano il nostro futuro e noi vorremmo che la delicata scelta sul loro percorso di studi, fondamentale per costruire quello che sarà il loro futuro professionale, sia il più possibile consapevole e coerente con quanto il mercato chiede, questa è la ragione per cui sosteniamo e promuoviamo sempre con grande entusiasmo questo genere di iniziative”, aggiunge Alberto Ceresa, presidente del GAM.

Il modello formativo che come Camera di commercio abbiamo progettato insieme alle associazioni datoriali del territorio, attraverso i Laboratori esperienziali di imprenditorialità, si fonda sull’organizzazione di attività didattiche basate su veri casi aziendali di quotidianità lavorativa, con l’obiettivo di far crescere sia le competenze tecniche degli studenti, sia quelle trasversali – spiega Dario Gallina, Presidente della Camera di commercio di Torino. – Questi progetti estremamente concreti offrono anche spunti di aggiornamento per i docenti e soprattutto facilitano il futuro inserimento dei giovani studenti all’interno delle realtà imprenditoriali locali. Si conferma in questo modo il ruolo attivo dell’ente camerale nel consolidare l’alleanza tra sistema scolastico e mondo del lavoro a beneficio di tutta l’economia locale”.

Il nostro Istituto tiene molto a far conoscere agli studenti le realtà produttive del territorio per aumentare in loro le motivazioni e l’impegno nello studio in previsione degli interessanti sbocchi professionali che questa area del Canavese è in grado di offrire. In questa logica abbiamo aderito con entusiasmo al progetto e siamo contenti dei risultati ottenuti”, dichiara il dirigente scolastico dell’IIS Aldo Moro, Alberto Focilla.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni