L’andamento delle imprese e del lavoro nel Canavese

Visite: 122
0 0
Condividi con
Tempo di lettura:1 Minuti, 47 Secondi

Sono stati presentati i dati relativi all’andamento del lavoro e delle imprese elaborati da
Confindustria Canavese, Agenzia Piemonte Lavoro e Camera di commercio di Torino con
l’obiettivo di fornire una fotografia il più esaustiva possibile sullo stato di salute delle imprese e
sull’andamento del lavoro nel territorio del Canavese.
Oltre agli indici che, come è ormai tradizione, vengono illustrati in questa occasione, Confindustria
Canavese per la prima volta ha presentato l’elaborazione dei dati relativi ai principali indicatori
economici delle attività industriali e di servizi ubicate nei 158 Comuni del Canavese, sulla
base di dati fonte Istat, con il confronto tra i numeri del Canavese con quelli di Città Metropolitana
di Torino, Torino capoluogo, Piemonte, Valle d’Aosta e Italia.
“La lettura complessiva dei dati dagli enti che hanno partecipato all’analisi ci restituisce la
fotografia di un territorio che, pur essendo in discreta salute, presenta alcune problematiche,
dovute in parte anche alle tante tensioni geopolitiche ancora in corso, che portano con sé un
quadro congiunturale piuttosto incerto, un rallentamento della propensione agli investimenti e un
sensibile aumento del ricorso agli ammortizzatori sociali” nei primi mesi del 2024, commenta
Daniele Aibino, Direttore di Confindustria Canavese. “In questo contesto, tuttavia, le imprese
canavesane continuano a dimostrare una buona tenuta e una apprezzabile capacità a sostenere il
tessuto economico locale cercando di cogliere le tante sfide e opportunità che caratterizzano
questo periodo di grandi trasformazioni”.
“Dal punto di vista imprenditoriale, la ripresa delle cessazioni osservata in tutto il territorio
provinciale penalizza in parte anche il Canavese, che nel 2023 registra un tasso di crescita
lievemente negativo (-0,20%) – spiega Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di
commercio di Torino. – Il commercio si conferma il primo settore per consistenza, seguito dai
servizi alle imprese e dalle costruzioni. Più alta rispetto al resto della provincia la presenza di
imprese artigiane e femminili”.
“La lettura sempre più attenta dei mercati del lavoro locale si è rivelata, anche in questa
occasione, un passaggio fondamentale per comprendere le dinamiche occupazionali e i fabbisogni
delle imprese. Ed è anche grazie a questa capacità analitica che Centri per l’impiego, supportati
dai servizi specialistici di Agenzia Piemonte Lavoro, stanno consolidando la variegata offerta dei
servizi rivolti alle imprese piemontesi”, commenta Federica Deyme, direttrice di Agenzia
Piemonte Lavoro.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours