Santhià, i carabinieri denunciano gli aggressori di un diciassettenne

Tempo di lettura:41 Secondi

Nel primo mattino dello scorso 30 novembre, uno studente 17enne
residente a Santhià, mentre percorreva il tragitto tra la propria abitazione e la scuola,
veniva aggredito da due individui con il volto coperto da passamontagna, che lo
percuotevano e gli sottraevano il cellulare.

Il giovane, giunto a scuola dolorante e scosso, veniva subito
accompagnato all’ospedale di Vercelli, ove gli venivano diagnosticate lesioni di non
poco conto.

Le indagini, svolte dalla Stazione Carabinieri di Santhià, anche
avvalendosi del sistema di videosorveglianza comunale, consentivano di identificare
gli aggressori in due ventenni del luogo, entrambi cittadini italiani pregiudicati, e di
deferirli in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vercelli in quanto
gravemente sospettati dei reati di rapina e lesioni personali aggravate.

Il movente del grave gesto va ricercato in alcune fotografie della ex
fidanzata, che la vittima custodiva ancora nella memoria del proprio cellulare.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni