Biella, approvata dal Consiglio la mozione di Ercoli per valorizzare la lingua piemontese

Visite: 339
1 0
Condividi con
Tempo di lettura:59 Secondi

En mersì ‘l President
Cerea, bundì a tuti
Mi ‘ veui dè inissi a la dëscussion parland ën piemontèis, lenga dla nòsta
tèra, lenga dla nòsta gent.
Përdonemi për la mia nen bela parlada, i lo sai, a veul esse d’ësempe che
costa mossion a serv, a serv ancora ëd pì se cost me ‘ ntervent a l’è nen
stait bin capì e bin a l’è ‘l temp ëd bogiesse për nen perde nòstre reiss e
per fè onor ai nòstri Brandè che tant a l’han fait.

Con queste parole, in lingua piemontese, il capogruppo della Lega a Palazzo Oropa, Alessio Ercoli ha introdotto il suo intervento (il resto in italiano) per illustrare la mozione con cui si chiedono iniziative per valorizzare il Piemontese sul territorio comunale di Biella.

Il documento è stato approvato con i voti favorevoli della Lega, di Forza Italia, del gruppo di minoranza Biella al Centro (nella stesura della mozione Ercoli si era confrontato con DIno Gentile che aveva promosso in passato progetti scolastici di lingua e cultura piemontese) e di un consigliere del Partito democratico in dissenso con il proprio gruppo che si è invece astenuto.
Fratelli d’Italia, invece, non ha partecipato alla votazione.

Happy
Happy
50 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
50 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Articolo dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours