Biella, il grande ritorno di Bolle di Malto: Rassegna Nazionale dei Birrifici Artigianali

Tempo di lettura:4 Minuti, 56 Secondi

Biella – Dal 25 al 29 agosto 2022 in Piazza Martiri della Libertà a Biella, Bolle di Malto, la Rassegna Nazionale dei Birrifici Artigianali, che ritorna dopo due anni di stop forzato con la VI Edizione. Cinque giorni di cultura della Birra con Slowfood Terra Madre, Salone del Gusto 2022 e il concerto finale di Joe Bastianich.
Centinaia di birre artigianali provenienti da tutto il territorio nazionale, street food di qualità, musica dal vivo, incontri con esperti e laboratori del gusto dove sperimentare la gastronomia locale. Per cinque giorni la il capoluogo biellese si trasformerà nella Capitale italiana della Birra Artigianale con 7000 mq di esposizione, 20 Birrifici artigianali da diverse regioni italiane, oltre 300 stili di birra e 100 prodotti dalle cucine di strada, 2400 minuti di musica live.

GLI APPUNTAMENTI DI BOLLE DI MALTO

Nascono così oltre alla grande area che accoglierà Bolle di Malto (dalle ore 18:00 alle 02:00), l’Arena Bolle (dalle ore 11:00 alle 00:00) che ospiterà gli incontri degli Stati Generali della Birra e dove sarà allestito un muro di spine in cui ogni giorno turneranno 60 tipi diversi di birre provenienti da tutta Italia e Casa Bolle (dalle ore 11:00 alle 02:00), l’area dedicata alle aziende del territorio nazionale che sostengono l’iniziativa e si affacciano al mondo di Bolle di Malto. Il nuovo vestito per il 2022 di Bolle di Malto è stato curato appositamente da ERREBI Creative, main partner dell’evento e azienda leader nel settore allestimenti.
La grande novità di quest’anno è rappresentata dall’accordo siglato con Slow Food – Terra Madre che vede Bolle di Malto diventare l’unico evento di settore, presente in qualità di partner ufficiale nella Guida “Birre d’Italia 2023” – pubblicazione che sarà presentata in anteprima alla presenza degli autori durante gli Stati Generali della Birra – e poi ospite a Terra Madre – Salone del Gusto 2022 a Torino dal 22 al 26 settembre: non a caso Bolle di Malto insieme al territorio biellese sarà anche una delle tappe principali di “The Road To Terra Madre”.
Per i primi tre giorni, dal 25 al 27 agosto, Bolle di Malto lancerà la prima edizione degli Stati Generali della Birra, una serie di convegni, dibattiti e speech ospitati nell’Arena Bolle che sarà il punto di incontro tra istituzioni, distributori, professionisti e appassionati del settore e soprattutto uno spazio di discussione tanto intorno ai temi della tradizione e dello stato dell’arte di questo settore in crescita quanto ai punti all’ordine del giorno legati alla transizione agroecologica e alle nuove sensibilità che consumatori e mercato stanno esprimendo.
Un’occasione unica e inedita per tutti coloro che amano la birra artigianale e desiderano viverla e raccontarla con passione in cui non si parlerà solo dei temi specifici legati alla produzione della birra artigianale, ma soprattutto delle sfide globali che incrociano questi argomenti così sensibili, toccando l’ambito della sostenibilità e dell’Agenda 20/30.
Per rimanere in linea con questi principi ineludibili Bolle di Malto inoltre è un evento green e sostenibile grazie alla collaborazione con il Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese che si occuperà della corretta gestione, differenziazione ed avvio a recupero dei rifiuti.
Infine sarà limitato al massimo lo spreco alimentare grazie alla collaborazione con Too Good To Go, l’app innovativa che a fine serata creerà box scontate per il recupero dei cibi avanzati.
Al culmine degli incontri in programma, domenica 28 agosto si terrà invece una giornata dedicata ai premi con la prima edizione dei premi “Bolle di Malto” dove saranno consegnati nell’ordine i riconoscimenti per: “Birra creativa”, “Birrificio sostenibile” e “Mastri Birrai in collaborazione”.

MUSICA, CONCERTI E BIRRA

Infine la grande kermesse brassicola si chiuderà il 29 agosto con un evento speciale ed esclusivo: alle ore 22 in piazza Martiri della Libertà si terrà il concerto di JOE BASTIANICH, noto volto televisivo di Masterchef Italia, con la band La Terza Classe (ingresso gratuito), band appassionata di folk e bluegrass nata nel 2012 per le strade di Napoli
La colonna sonora di Bolle di Malto dall’inaugurazione in poi come per esempio i La Rua che si esibiranno sabato 27 agosto alle ore 22:00 (ingresso gratuito).
Nati nel 2004 a San Benedetto del Tronto, folk pop italiano, è la prima band approdata ad Amici.
Bolle di Malto nel 2019 ha accolto oltre 90.000 visitatori provenienti da tutta Italia, con un consumo di oltre 30.000 litri di birra artigianale. Forte di questi numeri, Bolle di Malto è oggi il primo evento per partecipazione del Paese dedicato alla cultura e alla tradizione della filiera brassicola. Bolle di Malto riporta al centro della discussione un comparto strategico dell’economia italiana come la birra artigianale e i suoi microbirrifici, settore che ha subito un rallentamento per il Covid-19 ma che tuttavia non ha mai arrestato la propria crescita.

BOLLE DI MALTO, MOTORE PER IL TURISMO

Barbara Greggio, assessore al Commercio e sviluppo economico, evidenzia come l’enogastronomia sia un motore fondamentale per il turismo. Nello specifico “Bolle di Malto” rappresenta un veicolo importante di cultura brassicola che tramanda i valori dell’artigianato dei mastri birrai locali. Un plauso particolare per gli organizzatori che quest’anno hanno dedicato un premio al “Birrificio sostenibile 2022” in piena sinergia con le linee guida di “Biella Città creativa UNESCO” e la relativa Agenda 2030.
“Bolle di Malto è oggi, non solo il punto di riferimento per i birrifici artigianali di tutto il Paese, ma anche uno degli eventi più significativi della Città di Biella.” Dichiara Michele Mosca, Consigliere regionale Segretario dell’Ufficio di Presidenza “Mi fa molto piacere che gli organizzatori abbiano voluto scommettere sul Biellese e mantenere l’appuntamento – diventato da tempo di rilevanza nazionale – a Biella, rinnovando ogni anno una sempre più forte connotazione locale.
L’edizione del 2022 rappresenta la ripartenza dell’evento, al quale abbiamo voluto essere vicini, in virtù anche delle importanti ricadute positive sul territorio.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni