Chivasso, per Pago PA entro 103mila euro al Comune dal Pnrr

Tempo di lettura:1 Minuti, 31 Secondi

Entro quest’anno sarà estesa a tutti i servizi comunali la piattaforma di
pagamenti elettronici PagoPA grazie ad un finanziamento del Piano Nazionale di Ripresa e
Resilienza ottenuto dalla Città di Chivasso. Il Servizio Informazione e Comunicazione di Palazzo
Santa Chiara ha rimodulato un progetto già precedentemente ammesso a finanziamento per 76
mila euro, che adesso consentirà all’ente di incassare 103 mila euro, con un aumento di risorse
pari a quasi 30 mila euro. Complessivamente, ad ora, dalla Missione 1 – Digitalizzazione,
innovazione, competitività e cultura, il Comune di Chivasso ha ottenuto circa 800 mila euro da
parte del Dipartimento per la trasformazione digitale presso la Presidenza del Consiglio.
PagoPA è il sistema dei pagamenti a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di
pubblici servizi in Italia che ha il compito di facilitare la diffusione dei sistemi di pagamento
elettronico e diventare il tramite unico di tutti i pagamenti verso la pubblica amministrazione
italiana. Il pagamento elettronico avviene mediante una transazione attraverso il gestore bancario
dei servizi di pagamento del titolare del mezzo di pagamento utilizzato dal cittadino al quale
addebita i costi, previsti dal relativo contratto sottoscritto. La piattaforma informatica è prevista dal
codice dell’amministrazione digitale, obbligatoria per tutte le pubbliche amministrazioni.
Soddisfazione è stata espressa dall’amministrazione comunale. Per il sindaco Claudio Castello
“prosegue con efficacia la transizione digitale del Comune di Chivasso. Nello specifico – ha
spiegato il primo cittadino – PagoPA è uno strumento sicuro, semplice e trasparente per il cittadino
che così può scegliere come pagare tributi, imposte o rette, sulla base delle proprie abitudini e
preferenze. La stessa piattaforma invece consente al Comune di gestire gli incassi in modo
centralizzato, offrendo servizi automatici di rendicontazione e riconciliazione, risparmiando nei
costi di gestione”.
“Chivasso si conferma sempre più smart – ha detto il vice sindaco con delega ai Sistemi Informativi
Pasquale Centin -. Grazie al prezioso lavoro degli uffici comunali l’amministrazione coglie la sfida
della digitalizzazione e della modernità”.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni