Crescentino, la storia del comandante Meroni e del dramma di Superga nel libro di Luigi Troiani alla sede del Torino Club il 1 dicembre

Tempo di lettura:1 Minuti, 9 Secondi

Venerdì 1 dicembre la figura di Pierluigi Meroni, pilota pluridecorato in
guerra e comandante del tragico volo del Grande Torino finito sulla collina
di Superga sarà al centro di una doppia preentazione letteraria a
Crescentino. Luigi Troiani, docente di relazioni internazionali,
conferenziere ed opinionista presenterà il libro ‘Il Comandante restò sulla
collina’ incentrato proprio sulla figura di Meroni, in mattinata all’Istituto
Calamandrei. Alle 18.15, invece, sarà ospite nella sede del Torino Club
‘Professor Bosso’ in piazza Marconi dove parlerà specificamente del suo libro che,
tra l’altro, è stato recensito dal generale Mario Arpino, già capo di stato
maggiore dell’Aeronautica e della Difesa. I lavori pomeridiani saranno
introdotti dal presidente del Torino club Crescentino, Adriano Matta poi
l’autore dialogherà con il giornalista Massimo Iaretti, direttore di Canavesanoedintorni.it

.“L’incontro e l’amicizia con Luigi Troiani – spiega Iaretti – sono dovuti ad un fatto
particolare: nel 2020 ho scritto un articolo su un quotidiano on line dove
ricordavo che la vedova del comandante Meroni vendette la sua lambretta
dopo Superga a un vicino di casa, Francesco Gindari. Ebbene il caso vuole
che fosse il padre di Marisa, che è stata la mia seconda mamma, perché
sposo mio padre in seconde nozze dopo che era mancata Lucia la mia
prima mamma. Luigi Troiani ha trovato su internet l’articolo è nato il
contatto e un’amizia”.
E’ previsto l’intervento di Gianni Firera, direttore editoriale di Morrone
Editore

Media partner dell’evento è Vercelliweb.tv

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni