Erbaluce vitigno dell’anno per il Piemonte. L’annuncio di Protopapa, la soddisfazione di Andrea Cane

Visite: 570
0 0
Condividi con
Tempo di lettura:1 Minuti, 30 Secondi

In occasione dell’evento “Guarda e gusta il Piemonte: un viaggio tra cibo e cinema” che si è tenuto mercoledì sera a Bruxelles, nella sede istituzionale della Regione Piemontel’assessore all’Agricoltura e cibo della Regione Piemonte Marco Protopapa ha annunciato quello che sarà celebrato come vitigno dell’anno 2023 del Piemonte: l’Erbaluce, vitigno autoctono che ha dato il nome alla prima DOC a bacca bianca del Piemonte, Erbaluce di Caluso, istituita nel 1967. “Un’opportunità di visibilità e riconoscimento di un territorio piemontese dedito alla viticoltura che abbraccia aree incantate e forse meno conosciute del Piemonte”.

Sono circa 300 gli ettari vitati a Erbaluce in Piemonte con cui vengono prodotte le denominazioni:

Erbaluce di Caluso o Caluso Docg, Canavese Bianco Doc, Coste della Sesia Doc, Colline Novaresi Doc.

Il vitigno dell’anno 2023 verrà ufficialmente presentato durante la 55° edizione del Vinitaly a Verona, domenica 2 aprile alle ore 13, nell’area istituzionale di Regione Piemonte e Piemonte Land of wine (Padiglione 10, Stand G2).

Notevole soddisfazione è stata immediatamente espressa dal consigliere regionale canavesano Andrea Cane (Lega) che ha sottolineato come sia

“Un’occasione veramente unica questo riconoscimento prestigioso per il nostro Erbaluce, atteso da molti anni considerato il costante impegno dei nostri viticultori canavesani che hanno fatto sì che questo vino diventasse quell’eccellenza che ora è realtà sulle tavole di case e ristoranti di tutto il mondo. L’Erbaluce di Caluso è un prodotto unico ed irripetibile, frutto della terra dell’anfiteatro morenico di Ivrea, del suolo che racconta di ghiacciai del pleistocene e delle ricche sponde della Dora Baltea”.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Articolo dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours