Piemonte, a Casale Monferrato il Vertice nazionale antimafia della Fondazione Caponnetto

Visite: 379
0 0
Condividi con
Tempo di lettura:3 Minuti, 27 Secondi

La Fondazione “Antonino Caponnetto” ha scelto Casale Monferrato, in Piemonte, come sede privilegiata per il 32mo Vertice Nazionale Antimafia 2023 organizzato di concerto con il Comune monferrino. Un incontro che si ripete con cadenza annuale per fare il punto sulla situazione che riguarda le devianze in generale, le mafie in particolare. Quest’anno l’assise della Fondazione si svolgerà l’11 ed il 12 febbraio 2023 presso il Teatro Comunale di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, dello stesso Civico Consesso di Casale Monferrato, Osservatorio Mediterraneo sulla Criminalità organizzata e le mafie-Omcom, e del quotidiano on line Pop-ilgiornalepopolare.it, media partner della Fondazione intitolata al compianto magistrato antimafia. In questa edizione verrà affrontato, con un breve dibattito, il tema “Mafie transnazionali: le mani in pasta della criminalità organizzata in tutta Europa” nella considerazione che da anni a questa parte le consorterie mafiose, dapprima operanti soltanto nel territorio nazionale, hanno ormai varcato i confini del Bel Paese spingendosi, in buona sostanza, in ogni parte d’Europa con importanti ramificazioni in ogni parte del mondo. Occorre dunque maggiore attenzione, attenta valutazione e migliori strategie per combattere il fenomeno criminogeno oltre cortina anche sulla scorta dei recenti accadimenti che sono culminati con l’arresto del noto superlatitante Matteo Messina Denaro. Inaugurerà il vertice Nello Musumeci, ministro per la Protezione Civile e per le politiche del Mare. Seguirà il saluto del sindaco Federico Riboldi, introdurrà il dibattito Salvatore Calleri, presidente della Fondazione, presenterà l’evento ed i premiati Giuliano Rotondi, direttore responsabile di Pop-ilgiornalepopolare.it. Madrina del vertice Piera Aiello, testimone di giustizia. Come di consueto il Comitato della Fondazione conferirà il “Premio per la Legalità” ai “protagonisti” della lotta alla criminalità nei diversi settori istituzionali e della società civile: Pubblica amministrazione, Giustizia, Forze dell’Ordine, impresa, cultura e spettacolo, informazione, solidarietà sociale e professioni. L’insegnamento di “Nonno Nino”, come i giovani studenti chiamavano affettuosamente il giudice Caponnetto, dobbiamo farlo nostro nella certezza che non c’è futuro senza legalità e ricordando che la democrazia, come diceva il giudice a cui si deve la creazione del Pool Antimafia assieme a Rocco Chinnici, è la possibilità di rimettere tutto in gioco. Di seguito l’elenco delle personalità a cui sono stati conferiti i riconoscimenti:

Sabato 11 febbraio 2023, ore 16 – Premi per la Legalità:

– Sen. Nello Musumeci, Ministro della Protezione Civile e Politiche del Mare.

– On. Andrea Delmastro Delle Vedove, sottosegretario Ministero Giustizia.

– On. Riccardo Molinari, Capogruppo della Lega alla Camera dei deputati

– Dott. Alberto Cirio, presidente Regione Piemonte.

– Dott. Enrico Cieri, Procuratore capo Alessandria.

– Dott. Marcello Viola, Procuratore capo Milano.

– Dott. Michela Tamagnone, Presidente tribunale civile di Vercelli.

– Dott. Sergio Molino, Questore di Alessandria.

– Col. Massimo Pucciarelli, Comandante GdF Alessandria.

– Col. Massimiliano Rocco, Comandante carabinieri Alessandria.

– Cap. Valerio Azzone, comandante carabinieri Casale Monferrato.

– Dott. Paola Severini Melograni, direttore Agenzia Angelipress.

– Dott. Federica Angeli, giornalista antimafia.

– Dott. Giorgio Marsiaj, Presidente Sabelt Spa.

– Luisa Ranieri e Luca Zingaretti, attori.

Domenica 12 febbraio 2023, ore 10 – Premi per la Legalità:

– On. Guido Crosetto, Ministro della Difesa.

– On. Gilberto Picchetto, Ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica.

– Dott. Giorgio Reposo, magistrato.

– Dott. Carmine Bagno, vice Questore Commissariato PS Casale Monferrato.

– Cap. Salvatore Francesco Costa, comandante GdF Casale Monferrato.

– Dott. Salvino Paternò, già colonnello carabinieri, criminologo.

– Dott. Angelo Iannone, già colonnello dei carabinieri, scrittore.

– S.E. Monsignor Gianni Sacchi, vescovo di Casale Monferrato.

– Elio Carmi, Presidente Comunità Ebraica.

– Dott. Massimo Giannini, direttore responsabile “La Stampa” di Torino

– Pino Maniaci, direttore Telejato.

– Olimpia Orioli, Mamma Coraggio “I fidanzatini di Policoro”.

– Domenico La Corte, imprenditore-mecenate.

– Dott.ssa De Giovanni Daniela, dirigente medico Oncologia.

– Dott.ssa Anna Eccettuato Burke, referente Associazione Alzheimer DFC.

Chiuderà la manifestazione il saluto degli studenti degli istituti comprensivi di Casale Monferrato e un brano musicale di un noto cantautore. Altri particolari sul vertice verranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà nella Sala Rossa del Comune di Casale Monferrato, via Mameli 10, giovedì 2 febbraio, alle ore 14.30, alla presenza del sindaco di Casale Monferrato e del portavoce della Fondazione Antonino Caponnetto.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours