Strambino, Paolo Ghiggio il 27 relatore al Panathlon

Tempo di lettura:1 Minuti, 9 Secondi

Il Panathlon Ivrea – Canavese presieduto da Francesco Rao si ritrova nella sede
sociale di Crotte di Strambino, presso il ristorante “Bistrot”, giovedì 27 aprile alle
ore 20,30 per una serata in cui il ciclismo e beneficienza andranno a braccetto.
Infatti saranno presenti all’evento PAOLO GHIGGIO, autore del volume “Torino
provincia di Campioni” e il collaboratore nella stesura del volume Danilo Glaudo. Il
ricavato della vendita del libro sarà devoluto all’Associazione “Piccolo Carro di
Chiaverano”, gruppo di volontariato che si prefigge di aiutare, sostenere e
promuovere le persone in difficoltà. La ricerca meticolosa di notizie su vecchi testi e
riviste d’epoca ha permesso al professor Paolo Ghiggio – medico in pensione e
grande appassionato di ciclismo – di fare una carrellata su come il Torinese e
Canavese siano state le terre di origine di grandi campioni e di sportivi, che magari
hanno avuto un successo minore, guardando il fenomeno con occhio miope, ma che
con le loro imprese hanno scritto pagine importanti nella storia del ciclismo.
Ghiggio spazia con disinvoltura tra i “grandissimi”
– Zilioli, Brunero, Camusso, Defilippis, Balmamion… – e i numerosi corridori di
piccolo e medio calibro espressi dal ciclismo di questa parte del Piemonte, fino a
citare centinaia di corridori poco o niente conosciuti di cui si era completamente
persa la memoria.

Una parte della storia è dedicata al paraciclismo (c’è anche il bollenghino Fabrizio
Topatigh) e al ciclismo “rosa”, e al loro ruolo assolutamente rilevante.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni