Ivrea, prorogata al 30 ottobre l’esposizione 12 libri per 12 mesi

Condividi con
Tempo di lettura:4 Minuti, 30 Secondi

È stata prorogata, fino a domenica 30 ottobre, al  Museo Garda di Ivrea la mostra Dodici libri per dodici mesi, terzo appuntamento del ciclo di sei mostre previste dal progetto Olivetti e la Cultura nell’impresa responsabile, un programma pluriennale di iniziative curate dal Museo Civico della Città di Ivrea, in collaborazione con l’Associazione Archivio Storico Olivetti, per rendere fruibili al grande pubblico le opere d’arte della raccolta Olivetti, oggi di proprietà Tim, in stretta relazione con la documentazione storica che ne ricostruisce i processi di produzione culturale.

La mostra, dedicata ai libri strenna della collezione Olivetti, inaugurata il 18 giugno scorso e animata da un notevole afflusso di pubblico, mette in luce le illustrazioni che hanno reso preziosi i libri strenna, nati da una visione di Giorgio Soavi – scrittore, poeta, giornalista, allora art director in Olivetti – che ideò la collana nel 1972. L’iniziativa, che ne celebra i 50 anni dalla prima pubblicazione, si integra con quelle previste per l’anno di Ivrea Capitale italiana del libro 2022.

Sono stati selezionati per l’occasione sei libri per ragazzi. Si parte dalla rilettura delle Avventure di Pinocchio di Collodi attraverso le illustrazioni di Roland Topor, per proseguire con i disegni dell’artista giapponese Kaneko Kuniyoshi che tratteggia un’inedita Alice nel Paese delle Meraviglie in bianco e nero. Giovanni Grasso Fravega conduce dolcemente il visitatore nel magico mondo del Piccolo Principe, mentre le tempere di Flavio Costantini attualizzano libro Cuore di Edmondo De Amicis. L’interpretazione di Tullio Pericoli del Robinson Crusoe stabilisce un perfetto equilibrio tra uomo, natura e paesaggio. L’esplorazione della narrativa per ragazzi si chiude con le Fiabe dei fratelli Grimm e le illustrazioni a collage di Emanuele Luzzati.

Sei sono anche i testi selezionati di narrativa classica: Walden o la vita nei boschi di Henry D. Thoreau, illustrato dall’artista americano Paul Davis, che introduce il tema natura che prosegue con i disegni di Bruno Caruso che dialogano con la raccolta di testi nel volume Del Giardino di Vita Sackville West. Ludmil Siskov tratteggia per immagini Il ritratto di Casanova di Arthur Schnitzler, mentre Milton Glaser accompagna I Racconti di Pietroburgo di Gogol. Imperdibili Le Storie meravigliose da una Mille e una notte raccontate dalle immagini di Davide Pizzigoni e le illustrazioni di Hans Hillmann che, attraverso uno sguardo quasi cinematografico, rivelano il mondo del Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald.

La mostra 12 libri per 12 mesi permette di ammirare in totale 150 opere disegni, tempere, acquerelli esposti e una ricca selezione di documenti e libri che testimoniano la grande avventura olivettiana della pubblicazione dei libri strenna. Nel segno della continuità con Olivetti, TIM ha proseguito per alcuni anni la pubblicazione degli strenna, tra cui il Ritratto di Dorian Gray, edito nel 2004 e illustrato con carica visionaria dalle opere di Agostino Arrivabene, le cui tele originali sono esposte nella mostra.

L’Assessore alla Cultura Costanza Casali commenta questa fase centrale del progetto: “Siamo giunti a metà di un percorso che fino a qualche tempo fa poteva sembrare irrealizzabile. Il progetto Olivetti e la Cultura nell’impresa responsabile è molto più di un ciclo di mostre. E’ la conferma del fatto che le idee animate dal desiderio di crescita e dalla volontà di creare collaborazioni possono superare difficoltà e aprire nuove connessioni, portatrici di valore per l’intera comunità. Il desiderio di tutelare un patrimonio che appartiene a tutti, porta il mio assessorato a creare sempre nuove offerte culturali che, oltre a offrire contenuti di indiscutibile pregio, permettono di radunare le persone intorno a una memoria condivisa, che chiede di essere consegnata alle nuove generazioni arricchita da un percorso di rielaborazione e attualizzazione. Ogni iniziativa promossa è in collegamento con le altre, e si propone di utilizzare spazi e risorse in modo inedito”.

In occasione della proroga, il museo ha rinnovato la proposta di visite guidate dedicate al percorso con le curatrici: Paola Mantovani Direttrice del Museo Garda e Marcella Turchetti storica dell’arte e conservatrice del patrimonio storico dell’Associazione Archivio Storico Olivetti: giovedì 13 e giovedì 20 ottobre alle 17,00 e domenica 23 ottobre alle 16,30. Il costo è pari al biglietto di ingresso. La prenotazione è obbligatoria fino a esaurimento posti (25 persone max) presso il Museo Civico P.A. Garda (via mail o, in orario di apertura, anche telefonicamente).

Per i più piccoli il Museo ha pensato due laboratori creativi, ispirati alla mostra, curati dall’illustratrice Angela Ferrari. Il primo, previsto il 22 ottobre alle ore 16.00, s’intitola “Filastrocca solitaria… in compagnia!” e impegnerà i bambini nella realizzazione di un’illustrazione ispirata a una filastrocca di Gianni Rodari con la tecnica di Emanuele Luzzati: collage, pastelli a cera/olio, matite colorate. Consigliato dai 4 ai 6 anni.
Nel secondo, “Alice nel Paese delle Meraviglie”, previsto il 29 ottobre alle ore 16.00, i bambini saranno guidati nella creazione di un’illustrazione ispirata alla fiaba di Carroll, con la tecnica dello stamping, dopo aver osservato le tavole di Kaneko Kuniyoshi. Consigliato a partire dai 6 anni.
L’attività dura 1 ora e mezza, il costo è di 7 € a bambino. Prenotazione obbligatoria.

Per info e prenotazioni visite guidate e laboratori creativi per bambini
Tel. 0125 410512
mail: musei@comune.ivrea.to.it Orari di apertura: dal martedì alla domenica 9.00 – 13.00; 15.00-18.00.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni