Borgofranco d’Ivea, a maggio torna Borgolibri

Tempo di lettura:1 Minuti, 56 Secondi

Nella prestigiosa e antica cornice di Palazzo Marini a Borgofranco d’Ivrea – Regione Metropolitana
di Torino – ritorna per la terza edizione il Festival Letterario BORGOLIBRI: l’intento e la finalità
sono quelle di promuovere scrittori e artisti in qualche modo presenti nella Terra Canavesana,
Valle D’Aosta, il Torinese e in generale tutto il Piemonte. E’ l’Associazione Luci di Ivrea che
organizza quest’anno la kermesse, avvalendosi del supporto della Regione Piemonte, Citta
Metropolitana di Torino, Comune di Borgofranco e le Edizioni Pedrini di Pont Saint Martin. La
rassegna intende mettere in primo piano e ben in evidenza la promozione della Cultura. Che sia
letteraria, artistica o teatrale e si rivolge ad autrici e autori emergenti o conosciuti. E’ stata un
punto di incontro, ha saputo fin dalla prima edizione coinvolgere autori contemporanei, senza per
questo tralasciare i grandi scrittori e le figure storiche che hanno contraddistinto le Terre
Canavesane. L’inaugurazione sarà giovedì 25 maggio con la sua presentazione per poi concludersi
domenica 28 con la piece teatrale interpretata da Oreste Valente accompagnato sulla scena dalla
Bottega del Botta. Si ricorderà Italo Calvino nel centenario della nascita. Saranno presenti autori
affermati in ambino nazionale come Pier Carlo Quaglieni, Beppe Gandolfo, Giovanni Negri, Pietro
Abrate e Gianni Oliva, solo per citare alcuni nomi. Molti anche i volti nuovi che segnano il debutto
di promettenti scrittori come nel caso del giovanissimo (15 anni) Federico Mantegari. Ci sarà
inoltre la presentazione della “Grafic Novel” su Taddeo Mc Carty realizzata dagli studenti del Liceo
Botta di Ivrea. Dal punto di vista storico segnaliamo la ristampa del volume “Ibleto di Challant”,
scritto dall’autore canavesano Piero Venesia. Quest’opera è esaurita da anni, ne sono passati
quaranta dalla prima edizione. Il racconto di Venesia, uno tra i più importanti scritti sulla figura del
nobile di Challant, sarà il vero fiore all’occhiello di questa edizione di Borgolibri. Durante le varie
presentazioni di libri – alcuni inediti – ricordiamo il ritorno del “mercatino” sotto “les arcades” di
Palazzo Marini. Domenica 28 maggio sarà anche possibile visitare il “ricetto” di Borgofranco con il
tour “Borgofranco il Borgo Barocco” e da una serie di eventi legati al territorio. Gradito ritorno
anche per l’Arte, elemento indissolubile fin dalla prima edizione della kermesse letteraria. Infatti
nelle giornate del Festival sarà aperta al pubblico la Galleria con le varie opere di Sandra Baruzzi,
nota Ambasciatrice della citta della ceramica: Castellamonte. Insieme ci sarà anche l’artista Gallo
Galliano, grafico e pittore.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Lascia un commento

Apri WhatsApp
1
Chat con Canavesanoedintorni
Benvenuto. Inizia la chat con Canavesanoedintorni